x

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt

Top 7 best practice di sicurezza per proteggere la Suite Microsoft 365

proteggere la Suite Microsoft 365

Top 7 best practice di sicurezza per proteggere la Suite Microsoft 365

Per tutto il 2020 le aziende sono state costrette a cambiare i loro metodi di collaborazione e condivisione per supportare la forza lavoro in smart working.

Tutt’oggi sono ancora tante le organizzazioni che stanno adattando o modificando le proprie capacità di collaborazione aziendale per soddisfare i requisiti del “telelavoro”. Molte di queste, infatti, stanno migrando a Microsoft 365 e ad altri servizi di collaborazione cloud.

Microsoft 365 (precedentemente Office 365) è uno strumento incredibilmente prezioso per le aziende perché può aumentare la produttività e semplificare l’accesso a documenti importanti ovunque. La Suite Microsoft 365 offre nello specifico funzionalità di posta elettronica basate su cloud, nonché funzionalità di chat e meeting utilizzando Microsoft Teams e condivisione di file e documenti tramite SharePoint Online.

Ma c’è un aspetto da tenere in forte considerazione: la security in ambienti di collaboration.

Mentre il passaggio al lavoro da casa può richiedere una rapida implementazione di servizi di collaborazione cloud, l’implementazione frettolosa può portare a sviste nelle configurazioni di sicurezza e minare una solida strategia di sicurezza specifica per M365.

Questo perché qualunque sia il settore in cui opera la tua attività, il tuo sistema detiene la chiave per le tue operazioni e le tue finanze, e proprio quel sistema è soggetto ad attacchi da parte dei cyber criminali. Che si tratti di informazioni sui clienti, proprietà intellettuale o contanti all’interno dei tuoi conti bancari, i criminali informatici stanno facendo di tutto per hackerare la tua rete.

La gamma di minacce è ampia: ogni minuto si verificano malware, fughe di dati e perdite. Come proteggere la Suite Microsoft 365 allora?

Iniziamo dalle basi: Microsoft 365 è sicuro?

La sicurezza è una priorità enorme per Microsoft. La Suite M365 ha funzionalità di sicurezza integrate tra cui crittografia abilitata, backup regolari e requisiti di “hard password” per garantire la sicurezza dei dati.

Sebbene Microsoft 365 sia sicuro, le impostazioni di sicurezza predefinite non proteggono automaticamente la tua azienda. Devi configurarli per adattarli alla tua organizzazione.

In qualità di esperti nel campo delle soluzioni per la protezione dei dati, qui vogliamo fornirti le migliori pratiche di sicurezza che dovresti assolutamente implementare per la sicurezza del tuo lavoro.

Top 7 best practice di sicurezza per proteggere la Suite Microsoft 365

1. Rendi obbligatorie password complesse

La scelta di password semplici in modo che siano facili da ricordare è una cosa che dovrebbe essere vietata. Tutti i dipendenti dovrebbero seguire una politica delle password per prevenire attacchi di forza bruta. La seguente formula può essere abbastanza efficace:

  • Richiede un minimo di 8 caratteri.
  • Richiedi caratteri maiuscoli, minuscoli e numerici.
  • Applica una politica di scadenza.
  • Non consentire agli utenti di utilizzare la stessa password per più account.

2. Configura l’autenticazione a più fattori

L’abilitazione dell’autenticazione a più fattori (MFA) è la misura di sicurezza più consigliata per proteggere Microsoft 365. Impostata su base utente, l’autenticazione a più fattori integra una politica di password complessa per proteggere i tuoi account da attacchi di phishing e password spray. L’autenticazione a più fattori richiede l’accesso con una telefonata, un messaggio di testo o una notifica dell’app oltre alla password.

3. Usa Active Directory

Active Directory può essere utilizzato per rilevare o interrompere i tentativi di accesso ai dati da origini sospette o sconosciute. Ad esempio, potresti avere un dipendente che apparentemente accede al suo account dal suo appartamento a New York un minuto ma improvvisamente tenta di accedervi da Londra il prossimo. Active Directory aiuterà a identificare questa anomalia.

Puoi configurare le tue impostazioni in Active Directory per generare notifiche quando si verificano tentativi come questo e altri.

4. Cripta i messaggi di Office

Anche tu sicuramente usi la posta elettronica per scambiare alcune informazioni sensibili. Potrebbe essere un contratto, dettagli di pagamento, piani di marketing, dati riservati sul tuo prodotto. Dato che, a un certo punto, la tua casella di posta si trasforma in un archivio di dati di grande valore, questa si trasformerà in un obiettivo desiderabile per i criminali informatici.

Microsoft 365 ha molte funzionalità di sicurezza integrate e la crittografia è una di queste. È possibile configurare facilmente le condizioni per la crittografia. Ad esempio, puoi crittografare tutti i messaggi a una persona concreta o i messaggi che contengono alcune parole al loro interno. Puoi anche vietare la copia o la stampa di questi messaggi.

Per leggere questo messaggio, il destinatario deve essere registrato nel proprio Outlook. Se utilizzano un’altra piattaforma di posta elettronica come Gmail, ricevono una notifica con un collegamento. Devono fare clic su di esso e accedere al proprio account Office o richiedere un passcode monouso per leggere l’e-mail.

5. Configura la gestione dei diritti

Per garantire che solo gli utenti previsti possano aprire e modificare alcuni documenti, è necessario configurare le impostazioni di condivisione dei documenti. Queste impostazioni crittografano i documenti e li proteggono da interferenze esterne. Funziona allo stesso modo dei documenti Google: indichi un utente o un gruppo di essi e gli permetti solo di leggere, o leggere e modificare alcuni file.

In questo caso, anche se inavvertitamente invii questo documento agli utenti sbagliati, questi non saranno in grado di leggere o modificare il documento. Puoi anche revocare l’accesso ai file in remoto, il che ti dà il pieno controllo sui documenti.

Ma tieni presente che i documenti condivisi possono ancora essere eliminati o infettati da malware. L’account utente con diritti di gestione può essere attaccato con la forza bruta da criminali informatici o un dipendente in partenza può avere intenzioni dannose. Quindi devi sempre fare un backup dei dati della tua azienda in anticipo per evitare problemi!

Vuoi raggiungere il massimo della sicurezza e criptazione dei tuoi dati?

Visita la nostra pagina web per scoprire la piattaforma di Data Protection per archiviare, condividere, lavorare e proteggere in modo crittografato i tuoi dati ovunque ti trovi.


DATA PROTECTION



6. Forma i tuoi dipendenti 

Va da sé, ma troppe aziende non si prendono il tempo per investire in una formazione adeguata per i propri team. La tecnologia è una cosa, ma l’errore umano è di gran lunga il più grande rischio per la sicurezza informatica, quindi è fondamentale che il tuo team conosca il protocollo giusto per prevenire tali attacchi.

Ogni volta che un nuovo dipendente si unisce al tuo team, assicurati che segua la formazione sulla sicurezza. Non consentire ai nuovi dipendenti di utilizzare la tecnologia aziendale o accedere a dati sensibili prima di essere adeguatamente formati. 

7. Integra i log M365

È fondamentale integrare e correlare i tuoi log M365 con le tue altre soluzioni di monitoraggio e gestione dei log. Ciò garantirà che sia possibile rilevare attività anomale nel proprio ambiente e correlarle con qualsiasi potenziale attività anomala in M365.

L’impegno per proteggere la Suite Microsoft 365 richiede attenzione

Le best practice per la sicurezza di Microsoft 365 sono solo un pezzo del puzzle della sicurezza. La protezione della tua organizzazione richiede una vigilanza e una strategia costanti per assicurarti di essere protetto non solo ora, ma anche man mano che la tua attività cresce e cresce in futuro.

Leggi anche “Basare il proprio Business sui dati sarà la strategia vincente del 2021. Perché?”

Se hai qualche incertezza o non sai da dove iniziare per attivare le migliori pratiche di sicurezza per difendere la tua impresa all’interno di Microsoft 365, possiamo aiutarti. 

Se stai cercando di implementare Microsoft 365 per la prima volta o hai bisogno di ottenere di più dal tuo ambiente esistente, contatta oggi il nostro team per esplorare le tue esigenze e le nostre soluzioni.

Post a Comment